lunedì 20 febbraio 2017

3 New Cantrips

There you can find 3 new cantrips for D&D 5e, expecially suited for characters who live in wilderness.

They are converted from a 2nd edition article appeared in Dragon #251 by Mr. Steve Berman

In a campaign of mine, High and Wood Elves can choose them as part of their Cantrip trait.

They're on Druid's spell list and Wisdom is your spellcasting ability for them.

Ammunition Bides
Transmutation cantrip

Casting Time: 1 reaction, which you take when you miss a ranged weapon attack with a weapon with the ammunition tag
Range: Self
Components: V, M
Duration: 10 minutes

You make a ranged weapon attack with a weapon with the ammunition tag. On a missed attack, the arrow falls on the ground upright and remains intact. If you look for it you can immediately sense its location in a range of 500 ft.
The material component of the spell is one piece of ammunition.

Seek the Stream
Divination cantrip

Casting Time: 1 action
Range: Self
Components: V, M
Duration: Concentration, up to 1 hour

You sense the nearest small body of running water (a stream, a brook, a small river) in a range of 10 miles and you have some mental hints as to how long it takes on foot to reach.
The material component is an empty waterskin.

Trail Lilt
Transmutation cantrip

Casting Time: 1 action
Range: Self
Components: V, S
Duration: Concentration, up to 1 minute

You can use your proficiency bonus to the next Wisdom (Survival) check you make while tracking even if you're not proficient. If you're already proficient in that skill you double your proficiency bonus.

Bye.

The DM.

venerdì 10 febbraio 2017

Come creare un villaggio fantasy

D&D, e più in generale ogni mondo fantasy, è pieno di villaggi iconici, fonte di riposo e di avventure per i PG.

Solace in Dragonlance, Shadowdale in Forgotten Realms, La Soglia (Threshold) a Mystara oppure Barovia a Ravenloft.

Allargando il campo, pensate a Hobbiville, Brea, Gran Burrone, solo per rimanere nel mondo di Tolkien.

Un villaggio è un'ottima base di partenza per una campagna oppure per iniziare a creare il vostro mondo fantasy personale.

Vediamo insieme gli aspetti fondamentali da considerare.

Peculiarità

Il villaggio deve avere qualcosa di particolare, che salti subito agli occhi dei PG e che sia facile da ricordare.

Che faccia dire "Ah..siamo al villaggio di Ironfield? Allora troveremo questa cosa" oppure viceversa.

Può essere un particolare geografico (fiume, lago, collina, bosco..) una costruzione degli abitanti (chiesa, torre, locanda...) oppure una rovina (catacombe, circoli di pietre...), un abitante particolare (potente mago, ufficiale del re, ranger in pensione...) oppure una combinazione tra gli elementi precedenti.

Ad esempio Solace ha le case sugli alberi di vallenwood collegati da ponti di corde e la Locanda dell'Ultima Casa, Shadowdale ha la Twisted Tower e la presenza di Elminster.

Vicinanza ad altri luoghi

Il villaggio deve essere abbastanza vicino a luoghi dove i PG possano avere avventure, come un dungeon, caverne, una foresta, una rovina, e altro.

Ad esempio Barovia è vicino al Castello di Ravenloft, Brea alle Tumulilande, Solace al Bosco di Darken, Shadowdale a Myth Drannor.

Interazione

Create degli PNG (qui dei suggerimenti su come fare) con cui il party possa scambiare informazioni, idee, ottenere spunti per avventure.

Ad esempio a Solace Otik il locandiere è miniera di informazioni, a La Soglia Aleena della Chiesa di Karameikos può affidare al party molte missioni in nome della chiesa o per conto di suo zio Sherlane, Barone della zona.

Segreti

Applicate una regola del Buon Dungeon Master:

Per ogni cosa che create, sviluppate anche un segreto ad essa collegato.

Anche il vostro villaggio non deve essere da meno.

Può esserci un culto malvagio nascosto, un oggetto magico sepolto, un luogo di un'antica battaglia o altro ancora. È sufficiente scatenare la vostra fantasia.

Mappa

Ci sono programmi ottimi e in rete si trovano splendide mappe.

In realtà basta un foglio e una matita.

Una manciata di case centrali, un po' di ranch e fattorie intorno, una locanda e taverna, un emporio e un fabbro/armaiolo.

Create solo l'indispensabile

È un'altra Regola del Buon Dungeon Master.

Create pochi PNG e dettagliate il minimo indispensabile di edifici.

Avrete sempre tempo in seguito per espandere il vostro villaggio.

A presto.

Il DM.

martedì 7 febbraio 2017

5 New Magical Gauntlets

There you can find 5 magical gauntlets for D&D 5e, converted from previous editions of the D&D game.

Gauntlets of Protection
Woundrous item, uncommon (requires attunement)

While wearing these gauntlets, you are proficient with any weapon or tool you're wielding.

Gauntlets of Fjalar
Woundrous item, rare (requires attunement)

While wearing these gauntlets, a bonus action you gain magical strength for 1 minute. You make two attacks when you take the Attack action (or more if your class allows it) using your Strength bonus modifier and your proficiency bonus. On a hit you make 2d10 plus your Strength bonus modifier bludgeoning damage. Your attacks are magical.
Once you use them you cannot use them again until the next dawn.

Gauntlets of Grappling
Woundrous item, rare (requires attunement)

While wearing these gauntlets, you gain the same benefits provided by the Grappler feat.

Gauntlets of Heat
Woundrous item, very rare (requires attunement)

These gauntlets are capable of generating heat and fire on command of the wearer. They have 7 charges
While wearing them, using your action you can cast:
- produce flame (1 charge)
- burning hands (2 charge)
- heat metal (2 charges)
- flame arrows (3 charges)
The spells are cast at the lowest level possible.
The gauntlets regain 1d6+1 expended charges daily at dawn.

Clawed
Woundrous item, rare (requires attunement by a Cleric of Iuz or a Fighter or a Barbarian followers of Iuz)

They appear as strong, tough but unusually flexible steel gauntlets.
While wearing them, on your turn as a bonus action you can command the fingers of the gauntlets to sprout viciously curved, talons, several inches in length for 10 minutes. You're proficient with them and your attacks are magical. On a hit you make 1d4+4 (plus your Strength or Dexterity bonus) slashing damage and the target must succeed on a DC 15 Constitution saving throw or be paralyzed for 1 minute. The target can repeat the saving throw at the end of each of its turn, ending the effect on itself on a success.
You can turn the gauntlets back to normal on your turn as a bonus action.
You can't use the gauntlets'power while you're wielding a weapon or a tool or a shield or anything else in your hand.
While using the gauntlets's power you cannot cast spell with a somatic component

Bye.

The DM.

giovedì 26 gennaio 2017

Come usare il background dei PG

A breve inizierò una nuova campagna, la terza, con le regole D&D 5e.

Lo ammetto, nelle prime due il mio scopo è stato familiarizzare in pieno con le regole.

In poche parole ho dato più importanza a una delle abilità richieste ad un DM, quella di arbitro, rispetto ad altre.

Ciò si rispecchia nel commento di uno dei player, a proposito della nuova campagna:

"Ma è una prefatta o l'hai creata tu? No, perché Tyranny of Dragons e Out of the Abyss son state belle, ma io mi ricordo ancora della campagna di Birthright che giocavamo con 2e, in cui la storia mi aveva preso un casino".

Chiuso il (patetico, perdonatemi) momento aurocelebrativo, in questi giorni di creazione dei nuovi PG, mi sono di nuovo reso conto di quanto è bello lavorare sui background dei personaggi e di usarli all'interno della trama stessa della campagna.

Inserimento nella Trama

Quando create una campagna avete in mente una trama generale. Magari non dettagliata punto per punto ma con almeno alcuni punti fissi "Il party farà questo, poi quello, poi andrà là o là, infine di qui, poi scoprirà x e prima o poi troverà y".

Nei casi più comuni i player produrranno un background del personaggio che, magari con qualche piccolo ritocco, verrà facilmente inserito all'interno della trama.

Il PG odia i maghi per un tal motivo, ed il Grande Cattivo che avete preparato è proprio un mago.
Voi dovrete solo sviluppare il perché il PG odia i maghi (se non è già stato fatto dal player) possibilmente collegarlo al Cattivo; forse il suo Ordine ha distrutto il suo villaggio o un mago gli ha rapito la moglie.

Espansione della Trama

A volte il PG presenterà un background che non sembra integrarsi con la vostra trama.

In questo caso si tratta solo di ampliare l'orizzonte della vostra trama, per dare dei collegamenti con la campagna generale.

Ad esempio uno dei giocatori mi ha presentato un personaggio che poco poteva avere da spartire con la trama impostata. Ma ragionando ragionando (non posso dare spiegazioni ulteriori causa evidenti spoiler) è diventato palese che, al verificarsi di alcune conseguenze che hanno elevate possibilità di accadimento, il suo ruolo sarebbe stato più che giustificato.

Di seguito inoltre alcuni accorgimenti da utilizzare quando "lavorate" sui background dei PG.

Mano invisibile

Il personaggio non è vostro. È del giocatore. C'è una profonda differenza.

Limitatevi se possibile ad alcune piccole modifiche o aggiunte, come se appunto foste una mano invisibile, senza stravolgere l'ossatura che è già stata creata.

Vero e Falso

Non tutto ciò che riguarda il background del personaggio deve per forza essere vero.

Cloud non sapeva di essere un Jenoma, Shea Ohmsford pensava che la Spada di Shannara dovesse essere usata in altro modo, Jon Snow per stessa ammissione di Ygritte e Melisandre "non sa niente".

Un falso passato, un'errata informazione sono elementi tipici della narrativa e costituiscono ottimi colpi di scena.

Sono tra i più apprezzati dai giocatori, perché, identificandosi nei personaggi, sono sempre molto attenti e ricettivi in merito a ciò che li riguarda personalmente.

Traguardi

Ponete ad ogni giocatore almeno un obiettivo particolare da compiere e un piccolo segreto dei quali sono gli unici depositari all'interno del party.

Inoltre fate in modo che possano svelare un segreto personale o che li riguardi (il loro regno, un parente/amico, il loro Ordine, il loro dio).

Equità ed Equilibrio

Dedicate ad ogni giocatore lo stesso tempo è lo stesso impegno.

Non tutti hanno la stessa galoppante fantasia o le stesse inclinazioni.

Ci sarà chi vi inonda di pagine di racconto e chi si limiterà a dirvi "Voglio fare il Warlock perché voglio castare Eldritch Blast con Darkvision".

Da entrambi dovete tirar fuori spunti da inserire nella trama e/o espanderla.

Sì, si può fare anche con un giocatore come quello del Warlock.

Vedremo in un futuro post come.

A presto.

Il DM.

venerdì 20 gennaio 2017

The end is a new beginning

WARNING!! SPOILER AHEAD!!!!

Last night I ran one of the last sessions of Out of the Abyss campaign.

I gave to the 7 players a Demon's sheet each and they roled them after they were summoned by the Dark Heart, as you can watch in the brief video below...

https://youtu.be/aDTe9UtKpJQ

Rage of Demons has begun, how will it end?

domenica 15 gennaio 2017

Some things I don't like about Out of the Abyss

Let's make a clarification about the topic: Out of the Abyss is probably the best adventure published for D&D 5th edition.

I had many pleasant hours while running it and this post wants only to point out what are in my opinion its few minor flaws.

Hopefully it will be helpful to those DMs who are planning to run it.

Underdark

The extreme and bizarre environment is a strength (you see and meet funny, strange and exciting people and places) but it's a weakness as well: it's an extremely dangerous environment, sometimes too much dangerous, and too often the interactions with NPC creatures is more limited than that in more conventional campaigns, because most of them are hostile creatures or too much "alien" and diferrent to properly communicate with the PCs.

Crowd

Party is going often to move and act in narrow passages and small places, and many NPCs will join the group.

Therefore in combat situations a kind of "traffic jam" will be likely, making difficult manoveurs and actions both for the party and the opponents.

Madness

Again it's very funny (in my campaign a lot of interesting situations started from the madness of a PC) but when indefinite madness happened the party had to stop its plans and start wandering the Underdark, looking for someone who could heal the mad PC.
The party was more troubled also because it lacked of a proper Cleric.

Time&Travels

The party id going to move and move again in an area as big as the Sword Coast. It means travels of weeks or months and in the end I tended to skip the travelling parts or I gave it the chance of teleporting to the right destination.

Maps

I like maps a lot. They help me focusing better on the place and handling  scene and situations sundenly created by unexpected PCs' actions.

I found maps in the books to be too few.

I'd liked more maps.

Those are in my opinion some maps that would have been useful:

Derro's Quarter in Gracklstugh
Tower of Sorcere in Menzoberranzan
Tower of Araj
Some areas of The Filthriddens and The Labyrinth.

Despite of these minor flaws I strongly recommend to Out of the Abyss because it will give you many funny and pleasant gaming hours.

Let me know what you think of it.

Bye.

The DM.

lunedì 26 dicembre 2016

Le Motivazioni di un Grande Cattivo

In questo blog abbiamo già visto come creare un "Grande Cattivo" interessante.

Vediamo ora quali possono essere le motivazioni che spingono un Grande Cattivo ad agire in tale maniera.

Ricchezza

È la più ovvia.

Il Grande Cattivo, attraverso le sue azioni, vuole ammassare enormi ricchezze.

Forse è solo avido, forse ne è fatalmente attratto (pensiamo ad un drago ossessionato dalle gemme) oppure le ricchezze gli servono per raggiungere uno degli altri scopi proposti.

Comando

Il Grande Cattivo vuole comandare su tutto il mondo o su una sua parte.

Il comando può essere diretto o esercitato dietro le quinte, per il tramite di seguaci o governanti fantoccio.

Magia

Il Grande Cattivo cerca di aumentare il suo potere magico, tramite il ritrovamento nuovi oggetti magici, nuovi spell oppure di uno o più artefatti.

Questi nuovi poteri possono essere fini a sé stessi per il suo delirio di onnipotenza oppure un mezzo per raggiungere un altro obiettivo.

Mandato Divino

Il Grande Cattivo agisce sulla base di un superiore disegno divino.

Può aver scoperto un'antica profezia oppure avere ricevuto direttamente l'incarico da un dio (o dal suo Patrono, perché no?).

Bene Superiore

Il Grande Cattivo agisce per quello che ritiene essere un bene superiore.

Forse ha avuto la visione o la rivelazione di un male futuro che investirà il mondo e sente (o sa) di essere l'unica speranza del mondo oppure vuole unificarlo sotto un unico dominio per meglio affrontare questa terribile minaccia futura.

In questo caso lo scenario potrebbe addirittura ribaltarsi e i PG potrebbero, nel corso della storia, scoprire che il loro nemico aveva buone intenzioni e di essere agenti del vero Grande Cattivo.

Rabbia e Vendetta

Il Grande Cattivo ha subito un torto nel passato e ora vuole vendicarsi.

Può essere un fallimento politico, la perdita di una persona cara o di un oggetto magico, quello che importa è che non si fermerà di fronte a niente fintanto che non avrà raggiunto il suo scopo.

Devastazione

Il Grande Cattivo prova un piacere particolare nel far cadere nazioni e civiltà, sia distruggendole fisicamente sia in maniera più subdola e sottile corrompendole dall'interno.

Ascensione

Il fine ultimo del Grande Cattivo è diventare una divinità.

Questo è un topos molto usato da TSR e Wizard: pensate a Vecna in Greyhawk oppure a Barimoor in Mystara.

Queste motivazioni sono spesso complementari tra loro.

Giocate con le loro combinazioni e fornirete spessore agli antagonisti dei PG.

I vostri giocatori apprezzeranno.

A presto.

Il DM