lunedì 16 maggio 2016

4 Suggerimenti per evitare un TPK

Se la morte in un gdr è un problema, il Total Party Kill (TPK) è una sconfitta.

Sconfitta non solo per il party ma anche per il DM.

Se invece avete la mentalità da "Ah! Ho ucciso tutto il party! Che bello! Come sono forte e bravo!", allora smettete di leggere; non siete ancora pronti per fare il DM.

In caso di TPK, molto probabilmente qualcosa è andato storto, sia nella gestione degli eventi o nel bilanciamento degli scontri.

Se arrivate a questo punto, vediamo dei suggerimenti per modificare un poco la situazione e lasciare ancora un'ultima chance ai PG.

Prigionieri

Gli avversari non uccidono i PG ma li immobilizzano o stordiscono.

Se gli avversari sono intelligenti e civilizzati probabilmente li hanno presi prigionieri per un sacrificio, per un processo con impiccagione oppure per ottenere un riscatto.

In caso di mostri non intelligenti o non civilizzati li hanno presi per scorta di cibo o per sacrifici o come schiavi.

Schiavi

I PG sono stati catturati e trasformati in schiavi. I padroni possono essere gli stessi avversari oppure i PG sono stati venduti ad altri.

Spogliati di ogni avere

I PG hanno perso ma non sono morti.

L'interesse degli avversari era solo impossessarsi dei loro oggetti

Dopo qualche ora i PG si risvegliano senza i loro oggetti magici e la maggior parte del loro equipaggiamento.

Salvati all'ultimo

Un gruppo di NPG appare e salva il party all'ultimo momento utile.

Anche se banale, questo caso ha il pregio di introdurre NPG importanti o nuovi alleati dei PG.

Questi suggerimenti possono essere solo l'inizio di tutta una serie di avventure o addirittura di un intero nuovo corso della campagna.

Sta a voi decidere come continuare.

A presto.

Il DM.