martedì 6 settembre 2016

Come migliorare come DM

Il Dungeon Master perfetto non esiste.

Alcuni sono bravi, altri buoni, altri sotto la media, ma non esiste un DM che non abbia bisogno di migliorare.

In realtà spesso come DM possiamo regredire, peggiorare.

Pigrizia, ripetizione, poca attitudine al cambiamento e troppa sicurezza in sé stessi sono i nostri peggiori nemici.

Vediamo semplici accorgimenti con cui combatterli.

Aggiornamento e Cambiamento

Se continuate a proporre ai vostri giocatori lo stesso tipo di avventure e campagne, non soltanto essi si annoieranno ma voi non migliorerete.

Rimarrete incatenati a gestire le solite situazioni e le solite meccaniche.

Cambiate avventure e stili di gioco ogni tanto e datevi nuove sfide: i vostri giocatori saranno soddisfatti e lo sarete anche voi.

Imparate dagli altri

Guardate gli altri DM e gli altri giocatori.

Inseritevi in altri gruppi e sfruttate le opportunità dell'Adventurer's League.

Imparerete tantissimo dall'esempio degli altri, che siano nuovi trucchi per condurre il gioco, delle house rule oppure degli spunti per una vostra nuova campagna.

Ascoltate i vostri giocatori

Sono la parte centrale del gioco.

Ascoltatene sia i suggerimenti che le lamentele.

Vi possono fornire molte buone idee: dopotutto sono testimoni oculari dell'andamento della vostra campagna.

Leggete le regole

Come DM dovete conoscere le regole.

Molti non le conoscono a fondo oppure, dopo molto tempo, ne hanno dimenticate alcune e distorto altre.

Rileggete periodicamente da capo il Player's Handbook e la Dungeon Master Guide.

Ogni volta troverete alcune informazioni che avevate frainteso, dimenticato oppure saltato.

Fate vostri questi semplici suggerimenti.

Saranno d'aiuto nel vostro compito di diventare un DM sempre migliore.

A presto.

Il DM.