sabato 7 novembre 2015

Incontri casuali

Mi piacciono gli incontri casuali.

Aggiungono varietà e casualità alla campagna e alle avventure.

Più c'è diversità e più i giocatori rimangono interessati.

Gli incontri però non devono essere fini a sé stessi (almeno nella maggioranza dei casi) e non devono essere ripetitivi.

Usate i seguenti accorgimenti.

Considerate la frequenza

Troppi incontri casuali sono sbagliati.

Come in tutte le cose il troppo è un nemico del giusto.

Troppi incontri rischiano di spezzare troppo il gioco e di far perdere di vista ai giocatori l'obiettivo principale.

Troppo pochi non servono in quanto non forniscono il senso di varietà e imprevedibilità necessario.

Ad occhio, una giusta frequenza è dal 10% al 20% (a seconda della pericolosità) per ogni giorno di viaggio o per ogni ora di perlustrazione in caso di avventura in un dungeon o simili.

Diversificate

Create tabelle non solo diverse per terreno (foresta, montagna, etc..), ma anche per luogo geografico.

La Foresta nel nord del continente, conterrà incontri diversi da quella del sud, conosciuta come la Foresta dei Ragni.

Questo metodo, oltre a creare varietà, aiuterà molto di più i giocatori a ricordarsi dei luoghi della vostra campagna.

Variate l'approccio

Prevedete alternative ai combattimenti:

- colloqui con viandanti o guardie o mercanti

- soluzione di imprevisti (fiume da guadare, ponte traballante, fenomeni atmosferici pericolosi)

- incontri particolari (un boschetto di alberi parlanti, una casa stregata....etc...)

Giustificate l'incontro

In alcuni casi potete inserire l'incontro all'interno della trama principale.

Inserite indizi o informazioni che lo colleghino all'avventura, o che possano essere da spunto per ulteriori intrecci.

Inserite anche falsi indizi, aiutano a tenere alta l'attenzione dei giocatori.

Tesori e Oggetti Magici

A meno che i PG non siano capitati nella tana di un mostro o di una tribù di umanoidi, i tesori trovati saranno modesti.

Non fornite oggetti magici. Gli oggetti magici sono preziosi ed è meglio che siano acquisiti al termine di precise avventure.

Questo sarà l'argomento di uno dei prossimi post.

A presto.

Il DM.