sabato 23 gennaio 2016

Il DM come Game Designer

Il Buon Dungeon Master deve essere un buon Game Designer.

Il bello di D&D è che dà la possibilità della personalizzazione del gioco.

Ognuno di voi vuole sicuramente introdurre varianti, novità e qualche House Rule e nel momento che lo fate diventate in automatico un Game Designer.

Dovete quindi comportarvi come tali.

Farlo senza accorgimenti infatti rischia di compromettere il delicato equilibrio delle meccaniche di gioco.

Vediamo come evitare passi falsi.

Imparate prima bene le meccaniche di gioco regolamentari

Come fate a capire cosa cambiare o togliere/aggiungere se non avete compreso le meccaniche e lo spirito che ha guidato la loro creazione?

Non potete.

Quindi prima di tutto usate le regole tradizionali. Solo così potrete capire dove intervenire.

Il sistema a cui state giocando è un sistema valido

Potete giocare a D&D o ad un altro gioco ma comunque tenete sempre a mente che il sistema è stato creato da dei professionisti, spesso molti, che hanno dedicato mesi o anni allo sviluppo e che hanno passato altrettanto tempo in attività di playtest.

Ciò significa che non c'è praticamente mai necessità di stravolgere il sistema.

Effettuate cambiamenti graduali

Nonostante il sistema di gioco, come appena detto, sia sicuramente valido, può, come tutte le cose, avere delle aree di miglioramento o potete avere necessità di effettuare dei cambiamenti per adattare il gioco ad alcune idee che avete avuto per la vostra campagna o il vostro mondo personale.

Fate pochi cambiamenti, mirati e uno alla volta. Correte il rischio di non riuscire a gestire bene il tutto se avete troppe cose da seguire.

Provate sempre quello che avete ideato

Se inserite nuove classi o razze o altro (spell, oggetti magici...) fatele apparire all'inizio solo come classi non giocanti, come alleati (o avversari) dei giocatori.

Avrete così modo di valutare direttamente sul gioco ogni impatto delle vostre innovazioni.

Ogni innovazione può essere sempre revocata

Anche rispettando tutto quanto detto alcune innovazioni potrebbero rivelarsi controproducenti nel lungo periodo.

Fate presente che ogni cosa da voi introdotta può in seguito essere tolta o modificata.

Che la novità serva veramente

Quale sarà il vantaggio di ciò che sto facendo?

Per ogni cosa che state creando o cambiando ponetevi sempre questa domanda.

Se non sapete rispondere allora lasciate perdere.

Le vostre innovazioni dovrebbero sempre servire per

- risolvere situazioni ricorrenti nel vostro gioco non coperte dal regolamento

- ampliare settori vitali del vostro gioco non coperti dal regolamento

- aumentare la soddisfazione dei vostri giocatori

A presto.

Il DM.