martedì 12 gennaio 2016

Il Dungeon Master come Affabulatore (Narratore)

Il Buon Dungeon Master deve essere un buon Affabulatore.

D&D può essere considerato anche come un racconto collettivo (in quanto composto a più mani dal DM e dai giocatori) pertanto il DM deve essere in grado di raccontare una storia.

Non basta avere buone idee o avere una gestualità da attore se non si è capaci di raccontare una trama avvincente e che coinvolga i giocatori.

Vediamo come fare.

Non siete il nuovo Tolkien

O il nuovo George Martin, o Jack Vance o chiunque altro.

Voi siete dilettanti, con poco tempo libero a disposizione e con capacità medie o nei migliori casi (rari) medio-alte.

Essi invece sono professionisti, con anni di esperienza alle spalle e con elevatissime capacità.

Non paragonatevi a loro.

Toglietevelo dalla testa il prima possibile.

Fatto? Bene!

Ricordatevi questa Regola del Buon Dungeon Master

La trama che avete creato è al servizio del gioco, non il contrario.

Questo significa che se avete creato una particolare storia e i vostri giocatori prendono delle decisioni che vanno in una direzione diversa, dovete assecondare questo cambiamento rielaborando la storia o inserendo al suo interno i nuovi elementi che si sono creati.

Proprio per prepararvi a cambi di rotta o a improvvise novità, esiste anche questa Regola del Buon Dungeon Master

Preparare solo lo stretto necessario

Preparate poco ma preparatelo

La reazione a quanto detto prima può essere: "Bene! Allora non faccio niente e la storia la creano i giocatori" ossia la cosiddetta campagna sandbox.

Anche questo approccio ha i suoi difetti:

- vive solo in base agli spunti dei giocatori, che sono in genere episodici e sporadici

- inibisce giocatori meno intraprendenti ("Che cosa dobbiamo fare?")

-  si frammenta in una serie di scene (anche divertenti) ma a sé stanti

Ma soprattutto voi volete raccontare una storia. Fate i DM anche per questo.

Per cui create un arco narrativo molto "alto" ma senza entrare nei dettagli.

Li creerete voi con i vostri giocatori man mano che la storia progredirà, loro tramite le scelte che di volta in volta prenderanno, voi con le vostre reazioni alle loro scelte.

A presto.

Il DM.