giovedì 28 aprile 2016

Review: Plane Shift Zendikar

Ho sempre giocato a Magic.

Oltre al gioco di ogni carta mi sono sempre piaciute le brevi storie, le piccole frasi che fornivano il flavor dell'ambientazione del ciclo.

Elaborando quelle poche parole ho sempre fantasticato intorno alla storia, ai luoghi e alle persone dei Piani.

Da quando la Wizard ha acquistato D&D aspetto il giorno in cui venga elaborato un setting sui Piani di Magic, o almeno alcuni di essi.

Ieri appare, all'improvviso, un pdf gratuito di 38 pagine su Zendikar!!

Aspettative altissime, vediamo se sono state rispettate.

Premessa

È materiale della Wizard ma non playtestato a dovere e non "ufficiale", esattamente come quello pubblicato nei vari Unearthed Arcana.

The World of Zendikar

In tre pagine scarne viene descritto sommariamente Zendikar, la sua natura, i suoi luoghi e un accenno alla sua storia.

Poco, è vero. Ma sull'ambientazione di Zendikar è disponibile tantissimo materiale, prodotto per Magic.

Non sono queste le cose che mi interessano di questo documento.

Races of Zendikar

Le razze di Zendikar sono presentate nello stesso format del PHB.

Troviamo:

- Umani. Identici agli umani standard.
- Kor. Razza tipica di Zendikar, descritta in meno di una pagina, in alcune sue trait (Lucky, Brave, +2 dex) mi ricorda gli halfling ma sono diversi in altri particolari.
- Merfolk. Altra razza "nuova". Sono ovviamente anfibi e divisi in tre sotto-razze (Creed). A seconda della Creed scelta si ottiene un cantrip di una lista diversa (Druid, Wizard, Bard) e proficiency in una skill.
- Vampire. Una delle cose che mi ha stupito di più. Non ho mai pensato al Vampiro come una razza. Spiegano dicendo che non sono undead (e così mi spiego anche la lingua Vampire). Molto carina la trait Blood Thirst.
- Goblin. Anche qui è una razza molto diversa da quella dei goblin del MM. Hanno infatti +2 alla Con e la trait Grit (AC 11 +dex modifier se sono senza armor) che è molto carina. Ci sono tre sotto-razze (tribe) a seconda della quale si ottiene proficiency in una skill.
- Elfi. Molto simili agli elfi del PHB. Si dividono in tre sotto-razze (Nation). Mentre due sono molto simili ad altre già viste (gli Joraga sono in pratica Wood Elves) i Mul Daya offrono un ottima variante di elfi, interessante anche per altri setting.

A Zendikar Bestiary

Metà del documento è dedicato ai mostri di Zendikar.

Troviamo le statistiche di 3 mostri mai pubblicati prima: Archon, Felidar e Kraken.

Per tutti gli altri mostri tipici di Zendikar viene indicato il relativo mostro corrispondente del MM da usare.

In alcuni casi vengono suggerite alcune piccole modifiche da apportare.

Anche gli Eldrazi vengono trattati nella stessa maniera anche se le modifiche da apportare sono più consistenti.

Conclusione Finale

Lo dico: in questo pdf non c'è niente che ciascuno di voi non possa crearsi da solo, con un minimo di esperienza, pazienza, applicazione e tempo.

La vera cosa positiva è che qualcuno (James Wyatt, una garanzia) lo ha già fatto per voi, gratis.

È un buon documento di partenza.

A presto.

Il DM.