sabato 24 ottobre 2015

Out of the Abyss Review - Capitolo 9

Finiti i preparativi a Gauntlgrym, i PG, al comando di un piccolo esercito, si rituffano nell'Underdark alla volta di Mantol-Derith.

L'avamposto è un piccolo centro di scambio, usato dagli Zhentarim, dai Drow, dai Duergar e dagli Svirfneblin.

TuttI i tunnel di entrata (4, ognuno usato da uno dei 4 gruppi) sono nascosti ed è necessaria una parola d'ordine.

Suggerimento del DM

Come detto nel capitolo precedente sarebbe ottimale per i PG avere dalla propria parte gli Zhentarim.
In mancanza possono fare affidamento sui nani o sugli gnomi (se sono in buoni rapporti). In ultima alternativa può andare bene anche un Drow prigioniero.

Una volta entrati, i PG si troveranno di fronte ad uno schema ormai consolidato di questa avventura: il posto è corrotto dalla follia dei Demoni; in questo caso è il demone dell'inganno Fraz-Urb'luu, la cui essenza all'interno di una gemma sta spargendo la follia nel campo. I 4 gruppi a Mantol-Derith stanno per combattere tra di loro.

I PG possono cercare di evitare un bagno di sangue oppure possono semplicemente rintracciare il capo locale degli Zhentarim, Ghazrim DuLoc, per ottenere le informazioni necessarie per raggiungere Gravenhollow.

Suggerimento del DM

Se il party ha gli Zhentarim dalla sua questa parte può essere molto facile. Senza l'appoggio degli Zhentarim diventa importante invece eliminare la minaccia di Fraz-Urb'luu, per conquistarsi la fiducia di Ghazrim DuLoc. Comunque le informazioni per raggiungere Gravenhollow sono rinchiuse in un anello magico che, alla peggio, può essere sfilato dal dito del cadavere dello Zhentarim.

A Mantol-Derith i PG possono incontrare anche dei PNG che oltre ad essere interessanti possono condurre a delle piccole side-quest.

Una volta entrati in possesso dell'anello magico il party e i suoi alleati possono dirigersi a Gravenhollow.

A presto.

Il DM.